Evitare che email inviate siano considerate SPAM



Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come evitare che le email inviate siano considerate SPAM dal server di posta del tuo destinatario / tuoi destinatari.

Come evitare che l’email ricevuta sia considerata spam

Vuoi evitare che l’email ricevuta sia considerata spam? Forse ti sembrerà banale, ma il modo migliore per farlo è quello di aggiungere il mittente ai tuoi contatti.

Per farlo devi semplicemente

  • accedi alla tua casella di posta elettronica
  • individua il messaggio che ti è stato inviato dal mittente che vuoi aggiungere ai contatti
  • (potrebbe trovarsi nella cartella Spam o Posta indesiderata)
  • premi sul suo indirizzo email (situato nel campo Da:)
  • poi aggiungilo ai contatti tramite l’apposita opzione

(es. Aggiungi alla rubrica,

Aggiungi a contatto,



Crea un nuovo contatto, etc.).

Da questo momento in poi, tutte le email che riceverai dal mittente aggiunto poc’anzi ai contatti non verranno più classificate come spam o posta indesiderata.

Se non vuoi aggiungere un indirizzo email ai contatti, magari perché si tratta di un messaggio proveniente da una newsletter a cui sei iscritto, puoi utilizzare la funzione No spam messa a disposizione da tutti i principali provider di posta nelle rispettive Webmail.

  • accedi al tuo indirizzo email dal browser
  • accedi alla cartella Spam o Posta indesiderata
  • apri il messaggio proveniente dal destinatario che non vuoi venga considerato come spam
  • premi sul pulsante Non spam, Non è spam, Attendibile, etc.

(a seconda del provider utilizzato).



Come evitare che l’email inviata sia considerata spam

Vuoi evitare che l’email ricevuta sia considerata spam? Forse ti sembrerà banale, ma il modo migliore per farlo è quello di aggiungere il mittente ai tuoi contatti.

Per farlo devi semplicemente

  • accedi alla tua casella di posta elettronica
  • individua il messaggio che ti è stato inviato dal mittente che vuoi aggiungere ai contatti
  • (potrebbe trovarsi nella cartella Spam o Posta indesiderata)
  • premi sul suo indirizzo email (situato nel campo Da:)
  • poi aggiungilo ai contatti tramite l’apposita opzione

(es. Aggiungi alla rubrica,

Aggiungi a contatto,

Crea un nuovo contatto, etc.).



Da questo momento in poi, tutte le email che riceverai dal mittente aggiunto poc’anzi ai contatti non verranno più classificate come spam o posta indesiderata.

Se non vuoi aggiungere un indirizzo email ai contatti, magari perché si tratta di un messaggio proveniente da una newsletter a cui sei iscritto, puoi utilizzare la funzione No spam messa a disposizione da tutti i principali provider di posta nelle rispettive Webmail.

  • accedi al tuo indirizzo email dal browser
  • accedi alla cartella Spam o Posta indesiderata
  • apri il messaggio proveniente dal destinatario che non vuoi venga considerato come spam
  • premi sul pulsante Non spam, Non è spam, Attendibile, etc.

(a seconda del provider utilizzato).

Conclusioni su come evitare che le email inviate siano classificate come SPAM

A questo punto ti sarà chiaro come evitare che le email inviate siano classificate come spam dal server dei tuoi destinatari ai quali mandi periodicamente email.



Come creare un account Instagram



Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come creare un account Instagram dall’app Instagram per smartphone e dal computer.

Come creare un account Instagram

Instagram è attualmente il social network più di moda al momento in cui scrivo, essendo un social che si basa semplicemente sulle immagini e video, e conta attualmente più di un miliardo di profili utenti attivi.

Se ancora non sei ancora registrato ad Instagram, in questa guida ti illustrerò la procedura come creare un account Instagram da qualsiasi dispositivo come smartphone (tramite l’app Instagram), computer (tramite browser) o tablet (tramite l’app Instagram).

La procedura di creazione account Instagram (detta anche registrazione ad Instagram) è molto semplice e alla portata di tutti, richiede pochissimi passaggi per essere completata.

Limitazioni tra uso di Instagram dal computer e uso tramite app smartphone

C’è una differenza tra accedere ad Instagram via computer e accedere ad Instagram via applicazione per smartphone e tablet.



Infatti accedendo al sito Instagram via computer, non è possibile POSTARE FOTO E VIDEO SUL PROPRIO ACCOUNT INSTAGRAM.

Dall’applicazione per smartphone invece è possibile fare tutto.

Come creare un account Instagram da smartphone



Come creare un account Instagram dal computer

Come inviare email criptate con Sbwave Enkryptor



Come inviare email criptate

Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come inviare email criptate in modo da proteggere la privacy delle tue email.

Come inviare email criptate

Come inviare email criptate con Sbwave Enkryptor

Per chiude in bella, come si suol dire, desidero invece parlarti di Sbwave Enkryptor.
Si tratta di una risorsa dall’aria un po’ spartana ma decisamente efficiente.
È gratis al 100% e permette di inviare messaggi di posta elettronica cifrati praticamente illeggibili senza disporre dell’apposita password.
Peccato solo che non venga offerta la possibilità di spedire allegati altrimenti sarebbe stato più che perfetto.

  • collegati al sito Internet dl servizio
  • compila i campi in alto a sinistra digitando l’indirizzo di posta elettronica del destinatario in corrispondenza di To email:,
  • il tuo nome ed il tuo indirizzo di posta accanto ai campi Your Name: e Your email:
  • e l’oggetto del messaggio acanto a Subject:.

Verifica adesso che la casella presente in corrispondenza della voce I have read and agree to all conditions. risulti selezionata (e qualora così non fosse fallo tu)

  • digita la password che è tua intenzione utilizzare per proteggere il messaggio nel campo che sta vicino alla dicitura Encryption Code: 
  • componi il corpo della mail in corrispondenza della sezione Message:.
  • fai clic sul pulsante Encrypt & Send
  • ed il tuo messaggio cifrato verrà immediatamente spedito
  • Come anticipato, il destinatario potrà leggerlo solo ed esclusivamente andando ad immettere la password scelta in fase di creazione.

TUTORIALS E GUIDE SU EMAIL CRIPTATE

Come inviare email criptate



Come inviare email criptate con Lockbin



Come inviare email criptate

Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come inviare email criptate con Lockbin, un servizio che permette di criptare le email e proteggere con cifratura le tue conversazioni email.

Come inviare email criptate

Come inviare email criptate con Lockbin

Un altro bel servizio per cifrare email che ti invito vivamente a prendere in considerazione è Lockbin.
È gratis e facilissimo da usare.
Funziona direttamente dalla finestra del browser Web (qualsiasi) senza dover scaricare assolutamente nulla sul computer e senza dover creare un account apposito.
Eventualmente, lo si può usare anche previa creazione di un indirizzo di posta elettronica dedicato (anche in variante a pagamento, con al seguito delle funzioni extra) grazie al quale è possibile gestire tutta la corrispondenza ma la cosa non costituisce un obbligo.

Per utilizzarlo, provvedi in primo luogo a visitarne la relativa pagina Web dopodiché digita il tuo indirizzo di posta elettronica nel campo Your Email, quello del destinatario nel campo Recipient Email e l’oggetto del messaggio nel campo Subject.



componi il capo del messaggio immettendolo nell’apposito campo al centro

Se poi hai necessità di allegare dei file alla mail

  • clicca sul pulsane apposito presente sotto la dicitura Atach file(s)
  • indica se ricevere o meno un messaggio d’avviso quando la mail viene ricevuta
  • spunta la casella che trovi in corrispondenza di I accept the Terms and Conditions of Use.
  • in modo tale da accettare le condizioni di utilizzo del servizio
  • premi sul pulsante Send Secure Message.

La persona che riceverà la tua mail cifrata spedita con Lockbin potrà leggerla solo ed esclusivamente facendo clic sull’apposito pulsante al suo interno e dopo aver digitato la password apposita (che tu dovrai cominciare al destinatario in via separata).

Per quanto concerne invece la possibilità di creare un account sul servizio, puoi farlo collegandoti alla pagina Internet dedicata, selezionando Get a FREE Account per il piano gratuito e gli altri pulsanti per quelli a pagamento e comprando il modulo proposto.



Tutorials su come inviare email criptate

Come inviare email criptate

Come inviare email criptate con SENDINC



Come inviare email criptate

Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come inviare email criptate con Sendinc, un programma che ti permette di inviare email cifrate protette in modo da proteggere mediante cifratura la sicurezza delle tue conversazioni via email.

Come inviare email criptate

Come inviare email criptate con Sendinc

In alternativa ai servizi di cui ti ho già parlato potresti prendere in seria considerazione l’uso di Sendinc.
Si tratta di un servizio fruibile direttamente via Web che, appunto, permette di inviare email cifrate senza correre il rischio che possano essere lette da chi non è autorizzato e che, a fronte di un grado di sicurezza ancora maggiore, si autodistruggono dopo un certo periodo di tempo.
Di base è gratis ma è utilizzabile anche in versione a pagamento (anche per uso business) con alcune funzioni aggiuntive, come la possibilità di ricevere una mail di conferma di lettura.

Per provarlo

  • collegati alla pagina Web di riferimento
  • premi sul bottone Sign Up n alto a destra
  • compila i campi su schermo digitando il tuo indirizzo di posta elettronica
  • e la password che vuoi associare all’account che stai per creare
  • premi su Create Your Free Account

Adesso, accedi alla casella email che hai indicato in fase di registrazione, apri il messaggio di posta elettronica che ti è stato inviato dal servizio e conferma l’apertura del tuo account su Sendinc facendo clic sul pulsane Activate.



Nella nova pagina Web che vedi comparire effettua il login al tuo account sul servizio digitando le credenziali impostate in precedenza dopodiché premi sulla voce Compse in alto a sinistra ed inizia a comporre il tuo messaggio di posta cifrato inserendo in corrispondenza del campo To: il destinatario, del campo Subject: l’oggetto del messaggio e nel campo Message il corpo della mail.

Se hai bisogno di allegare dei file, clicc su Attach Files e selezionali, mentre se vuoi formattare il testo digitato premi su Formatting e servizi degli strumenti proposti.

Per concludere, clicca sul pulsante Send Secure.
Chi riceverà la tua mail cifrata, potrà leggerla facendo clic sul bottone View Scure Message ad essa annessa e creando un account sul servizio, così come visto insieme poc’anzi.

Ti faccio inoltre presente che se sul tuo computer utilizzi Outlook come client per la lista elettronica, puoi usufruire del servizio direttamente da li, scaricando e installando l’apposto add-in.

Tutorial su come inviare email criptate

Come inviare email criptate



Come inviare email criptate con Encipher



Come inviare email criptate

Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come inviare email criptate in modo da proteggere con un sistema di cifratura e sicurezza la privacy delle tue email.

Come inviare email criptate

Come inviare email criptate con Encipher.it

Il sistema di cui sopra per cifrare email ti è parso troppo elaborato e stai cercando una soluzione più, per così dire, easy?
Allora prova subito Encipher.it e vedrai che non te ne pentirai.
Si tratta infatti di un servizio capace di adempiere allo scopo in questione mediante un semplice bookmarklet, vale a dire un pulsante che rimanda ad un link da aggiungere alla barra di preferiti del browser.
Basta farci clic sopra ogni volta che viene composto un nuovo messaggio per attivare il sistema di protezione.

Per usarlo, provvedi dunque a collegarti alla pagina Web del servizio dopodiché  individua la dicitura Bookmarklets sulla sinistra e procedi come da indicazioni a seconda del browser in uso.
Quindi, se quello che stai usando è Firefox o Chrome, trascina sulla barra degli strumenti del navigatore il collegamento che trovi accanto ala voce Drag this link, mentre se stai usando Internet Explorer devi fare clic destro sul collegamento presente accanto alla voce Right click: e scegliere Aggiungi ai preferiti dal menu che appare.

Fatto ciò, accedi al servizio di Webmail che generalmente utilizzi



  • ed avvia la composizione di un nuovo messaggio
  • digitando destinatario, oggetto e corpo della mail ed aggiungendo eventuali allegati
  • clicca sul bookmarklet che hai aggiunto ai preferiti
  • digita la password che vuoi usare per cifrare il tuo messaggio nell’apposita finestra che vedi apparire su schermo
  • premi sul bottone Encrypt e poi su quello per spedire la mail
  • Chi riceverà il tuo messaggio di posta potrà leggerne il contenuto aggiungendo a sua volta il bookmarklet del servizio ai preferiti del browser,
  • premendoci sopra e
  • digitando nell’apposito campo su schermo la password che avevi usato per proteggere il messaggio.

Qualora la cosa ti interessasse, ti faccio altresì presente che per quel che concerne Chrome il servizio è fruibile anche sotto forma di estensione.
Se preferisci usare quest’ultima, installala dalla sezione dedicata del Chrome Web Store

  • avvia la composizione di un nuovo messaggio di posta elettronica dal servizio di Webmail che di solito utilizzi come visto insieme poc’anzi
  • premi sul pulsante dell’add-on (il lucchetto)
  • scegli Encipher.it dal menu che si pare, inserisci la password con cui vuoi criptare la mail
  • clicca sul pulsante con la spunta e spedisci il tutto.

Per quel che concerne le modalità di lettura da parte del destinatario, sono le medesime di quanto visto insieme qualche riga già su.

Tutorials su come inviare email criptate

Come inviare email criptate

Come inviare email criptate con FREE SECURE EMAIL



Come inviare email criptate

Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come inviare email criptate con un programma chiamato FREE SECURE EMAIL.

Come inviare email criptate

Come inviare email criptate con FREE SECURE EMAIL

La prima tra le risorse per cifrare email che ti invito a prendere in considerazione è Free Secure Email di Comodo, azienda nota ai più per il suo impegno in soluzioni pensate per la sicurezza informatica, appunto.
Si tratta di un servizio che consente di ottenere un certificato di sicurezza personale tramite il quale inviare email con la massima riservatezza.
È gratis e funziona con qualsiasi indirizzo di posta esistente, con quelli che sono i più diffusi client email.
Vediamo più in dettaglio come si usa.

Innanzitutto, visita la pagina Web del servizio e clicca prima sul pulsante Sign Up Now

  • compila il modulo che ti viene proposto andando a digitare nei campo appositi il tuo nome, il tuo cognome ed il tuo indirizzo email
  • seleziona dunque il tuo Paese dal menu a tendina Country
  • digita la password per revocare eventualmente il certificato nel campo accanto alla dicitura Recovation Password
  • spunta la casella che sta vicino ala voce I accept in basso
  • premi sul bottone Next.
  • accedi alla casella di posta elettronica di cui hai digitato l’indirizzo nel modulo
  • apri la mail che ti è stata spedita da Comodo
  • premi sul pulsante Click & Install Comodo Email Certficate per scaricare il certificato di sicurezza per l’invio del email cifrate sul tuo computer.



inserisci il certificato nelle impostazioni del client email dedicate alla sicurezza ed alla gestione degli account che di solito usi sul tuo computer.

Se non sai come fare, puoi attenerti alle istruzioni sul da farsi per quelli che sono i più comuni programmi per la posta elettronica riportate nella pagina di supporto dedicata del servizio.

  • avvia la composizione di un nuovo messaggio di posta
  • seleziona l’opzione per cifrare il messaggio sfruttando Free Secure Email
  • componi la mail così come fai di solito
  • inviala a chi di dovere cliccando sull’apposito bottone ed è fatta

Chi riceverà la tua mail potrà leggerne il contenuto solo se dispone all’apposito certificato digitale e solo se tu hai provveduto ad assegnare a tua volta quest’ultimo al contatto di riferimento nell’elenco contati del client in uso.

Per maggiori info sul da farsi, puoi fare riferimento sempre alla pagina con le guide dedicate annessa al sito Internet d Comodo che ti ho linkato poc’anzi.

TUTORIALS SU COME INVIARE EMAIL CRIPTATE

Come inviare email criptate



Come contattare l’assistenza TIM



Come posso parlare con un operatore TIM

Seguendo i consigli degli amici più fidati di recente hai deciso di chiudere i rapporti con il tuo vecchio gestore telefonico e di passare a TIM. Ottima scelta, non c’è che dire!

Tuttavia se adesso stai leggendo questa guida molto probabilmente è perché hai cominciato a chiederti come posso parlare con un operatore TIM?.

Se le cose stanno effettivamente così e se al momento non sei ancora riuscito a trovare una risposta alla tua domanda non devi preoccuparti, posso spiegarti io tutto ciò che è possibile fare per riuscire ad entrare in contatto con il customer care del famoso gestore.

Lo so, oramai tutti i servizi di assistenza degli operatori italiani, TIM compresa, sono diventati dei veri e propri labirinti all’interno dei quali riuscire a destreggiarsi è davvero difficile.



Ciò non toglie però il fatto che non esista un sistema per poter parlare con un operatore TIM.

Seguendo infatti le indicazioni che sto per fornirti riuscirai a parlare con un operatore TIM in modo veloce e senza troppi problemi.

Se è quindi tua intenzione scoprire cosa bisogna fare per entrare in contatto con il servizio clienti TIM ti suggerisco di metterti comodo e di concentrarti sulla lettura di questa guida.

Vedrai che alla fine la domanda come posso parlare con un operatore TIM? sarà soltanto un brutto ricordo e che potrai dirti più che soddisfatto del risultato ottenuto.

Come posso parlare con un operatore TIM tramite centralino?

Se desideri parlare con un operatore TIM tramite centralino puoi metterti in contatto con l’assistenza clienti del gestore avviando una chiamata verso alcune speciali ed apposite numerazioni. TIM dispone infatti di un servizio clienti telefonico al quale puoi rivolgerti sia per la telefonia mobile sia per quella fissa.



Centralino TIM Mobile

Se hai dei problemi o dei dubbi relativi a una linea mobile TIM, puoi entrare in contatto con un operatore del celebre gestore chiamando il 119.

Il numero è attivo tutti i giorni della settimana 24 ore su 24.

La telefonata è gratuita sia da cellulare che da linea fissa TIM.

Dopo aver ascoltato il messaggio introduttivo del servizio, segui attentamente le indicazioni della voce registrata e pigia sul tasto corrispondente all’opzione per ricevere assistenza commerciale, tecnica e amministrativa (che dovrebbe essere il numero 4).

chiedi di accedere ai servizi di assistenza amministrativa e commerciale pigiando sull’apposito tasto (che dovrebbe essere il numero 2)



conferma di voler parlare con un operatore in carne ed ossa pigiando sul tasto relativo all’opzione altre esigenze (che dovrebbe essere il 6).

Se non vuoi richiedere assistenza ma desideri bloccare la tua SIM in seguito al furto o allo smarrimento dello smartphone, chiama il 119

  • scegli l’opzione relativa all’assistenza commerciale, tecnica e amministrativa (che dovrebbe corrispondere al tasto numero 4)
  • chiedi di bloccare una SIM in seguito a furto o smarrimento premendo il tasto che ti viene indicato alla voce guida (che dovrebbe essere il numero 3).

Se contatti il 119 da rete fissa o da un cellulare non TIM, prima di seguire il percorso che ti ho appena indicato devi digitare il numero per il quale necessiti di assistenza preceduto da un asterisco (*) e seguito dal simbolo cancelletto (#).

Tieni inoltre conto del fatto che quando gli operatori non sono disponibili, ad esempio negli orari notturni, il servizio di supporto TIM funziona su prenotazione. In tal caso puoi richiedere di essere contattato premendo il tasto 1 e attendere la chiamata da parte dell’operatore.

L’operazione prevede il prelievo di 1 euro dal conto telefonico.



Attenzione: le sequenze di numeri che ti ho appena indicato sono soggette a frequenti variazioni. Se vuoi evitare di commettere errori e di perdere del tempo inutilmente, non premere automaticamente i tasti che ti ho suggerito ma cerca di ascoltare attentamente le indicazioni della voce guida (scegliendo poi le opzioni che ti ho indicato io).

Centralino TIM Fisso

Se hai problemi o dubbi riguardo la tua linea fissa TIM, puoi entrare in contatto con un operatore del famoso gestore chiamando il 187. Il numero è attivo tutti i giorni della settimana 24 ore su 24 e si può contattare gratuitamente sia da linea fissa che da cellulare, a patto che queste siano TIM.

Per parlare con un operatore TIM per la tua linea fissa, componi il numero 187 e ascolta il messaggio introduttivo del servizio.

  • premi sul tasto 1 se desideri ricevere assistenza commerciale per le offerte attive sulla tua linea oppure sul tasto 2 se hai bisogno di assistenza tecnica
  • attendi che un operatore risponda alle tue domande.
  • Se contatti il 187 da un cellulare o da una linea fissa non TIM
  • dopo aver pigiato sul tasto per richiedere assistenza
  • (es. il 2 per l’assistenza tecnica)
  • premi il numero per il quale necessiti di assistenza seguito dal simbolo cancelletto (#).

Come posso parlare con un operatore TIM tramite social network?

Se non hai intenzione di parlare con un operatore TIM tramite centralino o molto più semplicemente non hai voglia di spendere parte del tuo tempo nel cercare di ricevere assistenza telefonica puoi metterti in contatto con l’assistenza clienti del gestore tramite social network. TIM dispone infatti di una fanpage ufficiale su Facebook e di alcuni profili Twitter mediante cui si occupa di fornire assistenza ai suoi clienti.

Facebook

Se preferisci parlare con un operatore TIM tramite Facebook clicca qui per collegarti alla fanpage ufficiale del gestore, effettua il login al tuo account Facebook dopodiché pigia sul pulsante Invia messaggio collocato in a destra in modo tale da poter comporre ed inviare un messaggio privato in cui illustrare brevemente il problema da te riscontrato o un tuo eventuale dubbio.



Il messaggio da inviare a TIM deve contenere il numero di telefono per il quale desideri ricevere assistenza, il nome e il cognome dell’intestato della SIM e il codice fiscale dello stesso.

Ti suggerisco inoltre di inserire nel testo del messaggio l’hashtag #TIMmobile se desideri ricevere assistenza per un numero di cellulare oppure l’hashtag #TIMfisso se hai bisogno di assistenza per un numero di linea fissa.

Dopo aver composto ed inviato il messaggio entro qualche minuto dovresti ricevere la risposta da parte di un operatore TIM, il quale dovrebbe aiutarti a risolvere il tuo problema.

Twitter

Se invece desideri parlare con un operatore TIM tramite Twitter sappi che puoi farlo rivolgendoti ad uno dei profili ufficiali dedicati all’assistenza. Su Twitter TIM dispone infatti di alcuni account che si occupano in via esclusiva di fornire aiuto ai clienti.

Gli account Twitter di TIM dedicati all’assistenza sono: @TIM4UAlessio@TIM4UGiulia@TIM4UStefano per la telefonia mobile e @TIM4ULuca@TIM4UFabio e @TIM4USara per la telefonia fissa.



Per parlare con un operatore TIM tramite Twitter ti basta quindi effettuare il login al tuo account, pigiare il pulsante mediante cui comporre un tweet, anteporre ad esso @TIM4UAlessio@TIM4UGiulia o @TIM4UStefano 

se hai problemi o dubbi da chiarare riguardo la telefonia mobile oppure @TIM4ULuca@TIM4UFabio o @TIM4USara 

se hai problemi o dubbi da chiarire riguardo la telefonia fissa

spiegare in 280 caratteri il tuo problema o il tuo dubbio ed inviare il messaggio pigiando sull’apposito pulsante.

Nel tweet iniziale non inserire né il tuo numero di telefono né altri dati personali, perché il messaggio sarà pubblico.



Per fornire tutti i tuoi dati e chiarire tutti i dettagli relativi al problema che hai sulla tua linea, attendi che l’operatore TIM si aggiunga ai tuoi follower e ti abiliti all’invio di messaggi diretti, cioè messaggi privati dove non vige il limite di 280 caratteri.

Altre risorse utili

Prima di concludere, ti suggerisco di dare uno sguardo alla sezione Assistenza del sito Internet di TIM e di aggiungere questa pagina ai tuoi segnalibri. Al suo interno potrai trovare documentazioni abbastanza approfondite e risposte a varie domande frequenti relative alle linee TIM: potrebbe tornarti utile per risolvere eventuali dubbi o problemi riscontrati sulla tua linea senza doverti mettere per forza in contatto con un operatore in carne ed ossa.

Inoltre, ti segnalo che accedendo al servizio MyTIM Fisso da computer o da smartphone (tramite le apposite app per Android e iPhone) puoi segnalare eventuali guasti sulla linea di casa senza dover contattare un operatore in carne ed ossa e senza altre inutili perdite di tempo.

Tutto quello che devi fare è selezionare la voce per inviare una segnalazione e scegliere al problematica che riscontri sulla tua linea (es. linea isolata). Potrai seguire avanzamento della pratica direttamente dal tuo account su MyTIM Fisso.

Se non hai ancora un account sul servizio MyTim Fisso, puoi crearlo velocemente pigiando sull’apposito pulsante e digitando il tuo numero di telefono nel modulo che ti viene proposto.



Importare degli account di posta su Outlook



Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questa guida ti spiegherò come importare le email di altri providers su Outlook.com, in modo da poter avere le vecchie email di precedenti account di posta sul tuo nuovo account Outlook.

Importare account email su Outlook

Importare altri account di posta in Outlook.com che si può usare anche con un vecchio indirizzo Libero, Alice, Yahoo o altri


In questa guida vediamo come sia possibile, in ogni caso importare tutti i messaggi Email in Outlook.com da qualsiasi altro account di posta, sia esso Yahoo Mail, Libero Mail, Alice Mail o altri.

Importare email di altri providers di posta su Outlook.com

Outlook.com infatti permette di importare la posta elettronica da altri servizi e di inviare i messaggi di posta usando lo stesso indirizzo di prima (quindi quello di libero o di yahoo) con la sua interfaccia comoda, affidabile e contando sul suo spazio illimitato per gli allegati.

LEGGI IL TUTORIAL:
Inoltrare la posta di Libero Mail in Gmail



Prima di tutto, Microsoft oggi ha annunciato che gli utenti che usano Outlook.com (l’ex Hotmail, non centra nulla con Microsoft Outlook) possono importare le email da provider di posta elettronica tramite IMAP.
Microsoft ha creato una procedura guidata molto semplice che permette ai nuovi utenti di mantenere i vecchi indirizzi e-mail, ma gestirli tutti da Outlook.com che offre un’interfaccia moderna, potente e con molte funzioni in più rispetto la concorrenza.

Accedere quindi all’account Outlook.com

(che è lo stesso per tutti i servizi Microsoft, XBox, Windows, Hotmail, ex Messenger ecc)

  • clicca sul pulsante delle impostazioni in alto a destra (l’ingranaggio)
  • e poi accedi alle Opzioni.


Sotto Gestione account, cliccare su Importa account e-mail per iniziare.
da qui si può scegliere di importare rubrica e messaggi da Gmail

(come già spiegato nella guida su come passare da Gmail a Outlook.com), importare le mail da Yahoo Mail oppure da un altro provider e-mail o indirizzo di posta elettronica IMAP.




Se si intende configurare un account Libero Mail o Alice Mail

  • andare in Altro
  • e fornire l’indirizzo
  • e la password di accesso
  • Mostrare le opzioni avanzate
  • e segnare l’indirizzo del server IMAP corretto che, per Libero mail è imapmail.libero.it con
  • porta 993


Per altri servizi di posta, cercare su Google IMAP e nome del servizio.

LEGGI IL TUTORIAL:
Combinare tutti gli indirizzi Email in uno solo su Outlook.com

Tornare ora alle opzioni di Outlook.com

  • clicca sulla voce i tuoi Account Email
  • da qui si può aggiungere un account di solo invio
  • oppure di invio e ricezione.
  • Per facilitare le cose
  • si può usare quello di solo Invio
  • mettere indirizzo e password
  • e poi lasciare che sia Outlook a gestire l’invio nell’opzione successiva senza quindi indicare un server SMTP.


Con Outlook.com non importa se il servizio di posta importato supporta SMTP o no perchè si può scegliere l’opzione Invia e-mail usando il server di Outlook.com.




Sulla vecchia mail si riceverà un messaggio che contiene il link di conferma, da cliccare per completare l’operazione.


A questo punto si può inviare una mail

  • cliccando sul campo Da
  • e scegliendo dal menu a tendina l’indirizzo di Libero
  • Yahoo o di qualsiasi account aggiunto
  • Nelle opzioni account Email si può scegliere quale rendere predefinito per l’invio.

Se si è scelto di aggiungere un account di solo invio

per ricevere in Outlook.com la posta inviata al nostro vecchio indirizzo che vogliamo conservare e continuare a usare

bisogna andare nelle opzioni della mail



attivare l’inoltro automatico dei messaggi verso l’indirizzo Outlook.com o Hotmail.


In Libero questa opzione si trova nelle impostazioni account

che si trovano cliccando la rotella ingranaggio accanto a Altri account sulla colonna a sinistra.
Si può anche usare un filtro per fare l’inoltro automatico.

In conclusione, la posta che gli altri ci inviano al vecchio indirizzo arriverà in Outlook.com e potremo usare lo stesso indirizzo per rispondere e scrivere nuovi messaggi.


Grazie a questo meccanismo, si potrà usare l’app Outlook.com su tutti gli smartphone e i tablet, sia Android, che iPhone, iPad e Windows Phone.



LEGGI IL TUTORIAL:
Importare e gestire altri account Email in Gmail con le caselle multiple

Come visualizzare gli appuntamenti di Google Calendar su Outlook



Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come visualizzare gli appuntamenti di Google Calendar su Outlook, il tuo client di posta preferito che usi per gestire la posta elettronica.

Se memorizzi degli appuntamenti di lavoro su Google Calendar e vuoi visualizzarli anche sul calendario di Outlook, insieme a quelli già presenti nel calendario di Outlook, questa guida ti spiega nel dettaglio come poter lavorare sul calendario di Outlook e vedere anche gli appuntamenti di Google Calendario.

Come vedere Google calendario in Outlook

Microsoft Outlook è invece il programma principale e più potente per gestire le email sul computer, che ha anche un’efficace e flessibile interfaccia per gestire appuntamenti e calendari.

Diventa quindi naturale voler integrare il servizio online di Google Calendar in Outlook in modo da poter visualizzare tutti i calendari in un unico luogo e mantenere il vantaggio di sincronizzare gli appuntamenti su ogni altra applicazione.

Visualizzare gli appuntamenti di Google Calendario all’interno del Calendario di Outlook

Per vedere Google Calendario in Microsoft Outlook bisogna, prima di tutto,



  • accedi all’account Google sul sito di Google Calendar
  • nella pagina principale
  • premi sulla freccia accanto al calendario da usare
  • apri le Impostazioni calendario.
  • vai alla sezione Indirizzo privato
  • premi sul tasto verde ICAL
  • seleziona col mouse tutto l’indirizzo che viene generato
    (che termina in .ics)
  • copialo premendo i tasti CTRL-C

Importare il calendario di Google Calendar su Outlook

  • apri ora Microsoft Outlook
  • cliccare sulla scheda File
  • Nella schermata Informazioni Account
  • seleziona Impostazioni account dal menu a discesa
  • Nella finestra Impostazioni account
  • clicca sulla scheda Calendari Internet
  • clicca su Nuovo
  • nella finestra di dialogo che si apre
  • incolla l’URL copiato prima, che termina in basic.ics
  • premi la combinazione di tasti Ctrl-V dalla tastiera per icollare

Dare un nome al CALENDARIO IMPORTATO su Outlook

E’ possibile dare un titolo al calendario

  • quindi dai un nome testuale al calendario
  • inserisci, se vuoi, una descrizione facoltativa
  • la casella di controllo del limite degli aggiornamenti è selezionata automaticamente per impostazione predefinita
  • premi su OK per concludere la configurazione

Google Calendar è adesso aggiunto alla lista dei Calendari Internet nella finestra di Impostazioni account.

Vedere gli appuntamenti di Google Calendar nel Calendario Outlook

Dopo aver chiuso, si troverà nell’interfaccia principale di Outlook, il calendario Google in aggiunta a quello di Outlook.

Se si avessero più di un calendario Google, è possibile aggiungerli su Outlook e visualizzarli senza dover accedere di nuovo con l’account Google.



Sincronizzare due calendari diversi – Google Calendar e Calendario Outlook

Il problema adesso è che ogni modifica al calendario Google da Outlook, non viene registrata online e non viene sincronizzata.


Rimane quindi un calendario in sola lettura, che prende le modifiche fatte tramite l’app o tramite browser sul sito Google Calendario, ma non fa l’inverso, ossia non si può usare per sincronizzare le modifiche fatte da Outlook.

PLUGIN Outlook Google Calendar Sync PER SINCRONIZZARE CALENDARI ESTERNI CON OUTLOOK

Affinchè eventuali calendari esterni caricati su Outlook, si sincronizzino correttamente con Outlook stesso, è necessaria una SINCRONIZZAZIONE BIDIREZIONALE.


Uno di questi è il tool gratuito e open source Outlook Google Calendar Sync nato dalle ceneri dell’omonimo tool che Google metteva a disposizione fino a qualche tempo fa.


Questo programma è compatibile con ogni versione Office dalla 2003 alla 2013.



Come sincronizzare CALENDARIO GOOGLE con CALENDARIO OUTLOOK

Dal programma, dopo il download

  • basta aprire le impostazioni (settings)
  • aggiungere il calendario Google facendo l’accesso con l’account Google
  • Una volta effettuato l’accesso
  • seleziona il calendario da sincronizzare con Microsoft Outlook
  • e nelle impostazioni
  • cliccare su Sync Options per scegliere che tipo di sincronizzazione avere scegliendo quella che ci serve
  • da Outlook a Google (la sincronizzazione da Google a Outlook non ci serve perchè già configurata nell’importazione del calendario tramite file ics come visto prima).


Dal campo dell’intervallo si può scegliere ogni quanto minuti avviare la sincronizzazione dei calendari.

Verificare la sincronizzazione di calendari esterni su Outlook

Per verificare che la SINCRONIZZAZIONE BIDIREZIONALE funzioni correttamente sul calendario Outlook:

  • vai nella scheda Sync
  • premi il tasto Start per far partire la sincronizzazione
  • vai nelle impostazioni (settings) di Outlook Google Calendar Sync
  • imposta l’avvio automatico del programma.

Un tool simile che funziona allo stesso modo e che supporta nativamente la sincronizzazione bidirezionale è Calendar Sync + che consiglio di provare perchè più facile da configurare.



Plugin Calendario per Outlook



Plugin Calendario per Outlook

Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questo tutorial ti spiegherò come installare su Outlook dei plugin aggiuntivi, che estendono appunto le funzionalità del client di posta, in particolare aggiungono la funzionalità Calendario.

Estensione Calendario per Outlook

Chi lavora con Microsoft Outlook utilizza molto anche la funzione del calendario che permette di fissare appuntamenti di riunioni, deadline di progetti, scadenze varie, e di ricevere quindi degli avvisi via email prima del raggiungimento della data segnata.

Il professionista moderno utilizza applicazioni web come Google Calendar perchè vuole avere sempre il calendario di lavoro a disposizione e raggiungibile online da ovunque.

Integrare il calendario Google con il calendario di Outlook

PLUGIN Google Calendar Sync

Chi è costretto a lavorare con Outlook in ufficio ma vuole usare la sua agenda elettronica anche da casa o altri posti, potrà integrare il calendario Google con quello di Outlook tramite il plugin gratuito Google Calendar Sync.

La sincronizzazione degli eventi si può sincronizzare unilateralmente oppure in maniera bidirezionale cosi da avere sempre la stessa visualizzazione di eventi e scadenze.



Estensioni per il client di posta Outlook



Ciao!!! Sono IlMagoDelComputer ed in questa guida ti spiegherò come aggiungere nuove funzionalità al client di posta Outlook, con l’installazione di plug-in aggiuntivi (piccoli programmi software aggiuntivi) che vanno ad aggiungere nuove funzionalità al programma esistente Outlook.

Outlook è il client di posta di Windows più diffuso al mondo.
Viene fornito con tantissimi MENU e FUNZIONALITA’ che vanno bene per le esigenze della gran parte degli utenti.

Però per le persone più esigenti, che utilizzano Outlook pesantemente per lavoro, sono disponibili ulteriori funzionalità aggiuntive, da installare a parte, sotto forma di plugin (anche dette estensioni).

Estensioni più utili per Microsoft Outlook

In questa guida ti mostrerò una panoramica di estensioni da installare su Outlook per poter aggiungere funzioni utili.

Di estensioni o plugin ne esistono tantissimi, quindi è difficile selezionarli perchè a uno possono esserne utili alcuni che un altro può reputare superflui.
In questa lista ho cercato di inserire quelli più popolari e più generici rimandando ad altri articoli gia scritti o alle vostre considerazioni, la citazione di altri plugin importanti.
Come mi viene da dire spesso allora, le migliori estensioni per Microsoft Outlook sono:



Migliori estensioni e plugin per Outlook

30 plugin da aggiungere a Microsoft Outlook con tante funzioni aggiuntive per arricchire le funzionalità del programma

LEGGI IL TUTORIAL:
Le nuove funzioni di Office 2013 sono anche in Office 2010 e 2007!

ESTENSIONE PER OUTLOOK: InboxEx

è un potente plugin gratuito per Outlook che fornisce una migliore ricerca e altre opzioni avanzate.

È possibile sincronizzare il calendario con Google Calendar per pianificare le riunioni e le chiamate.

ESTENSIONE PER OUTLOOK: Jello Dashboard

Jello Dashboard (widget) è un plugin che si usa per personalizzare la pagina iniziale di Outlook con un web widget.
Jello non è un add-on, ma un insieme di file JavaScript contenuti in un file HTML in modo da poterlo utilizzare in Outlook, senza installare nulla.



ESTENSIONE PER OUTLOOK: Primo PDF

anche se Office 2007 contiene il supporto per PDF, questa funzione è disponibile solo per i programmi Word, Excel e PowerPoint.
Se si utilizza Outlook (qualsiasi versione) e si vogliono archiviare alcune e-mail come file PDF, è necessario scaricare PrimoPDF.

Si tratta di un driver della stampante virtuale PDF, gratis, per Windows che può non solo convertire le email e i documenti PDF, ma anche proteggerli con una password.

ESTENSIONE PER OUTLOOK: Microsoft Translator

Microsoft Translator (traduzione) è il plugin per tradurre le email in lingua straniera, in italiano, senza mai uscire da Microsoft Outlook.
È possibile tradurre singole parole, frasi o anche una intera mail utilizzando il plugin di Microsoft Translator; per usarlo basta selezionare un testo e scegliere Traduci dal menu del tasto destro.

5) Sender Time Zone (utilità) serve se amici, clienti o colleghi di lavoro scrivono da posti lontani del mondo ed hanno fusi orari diversi.
In questo modo viene mostrata l’ora locale del mittente e la differenza tra il proprio fuso orario e quello del mittente.

È possibile quindi piano, quando per rispondere ai vostri contatti o perché continuare a inviare email è alle ore dispari.



6) Looken fa una ricerca in real time su cio che è memorizzato in Outlook.

7) Outlook Sync è stato progettato per sincronizzare le cartelle di Outlook tra due computer.
Il programma funziona in una rete locale ed è particolarmente utile in casa o in piccole aziende.

8) Chi lavora con Microsoft Outlook utilizza molto anche la funzione del calendario che permette di schedulare riunioni, appuntamenti e scadenze, ricevendo avvisi via email prima del raggiungimento della data segnata.
Il professionista moderno utilizza applicazioni web come Google Calendar perchè vuole avere sempre il calendario di lavoro a disposizione e raggiungibile online da ovunque.
Chi è costretto a lavorare con Outlook in ufficio ma vuole usare la sua agenda elettronica anche da casa o altri posti, potrà integrare il calendario Google con quello di Outlook tramite il plugin gratuito Google Calendar Sync.
La sincronizzazione degli eventi si può sincronizzare unilateralmente oppure in maniera bidirezionale cosi da avere sempre la stessa visualizzazione di eventi e scadenze.

9) Copernic Desktop Search è un programma di ricerca desktop che indicizza anche la posta elettronica di Outlook.



10) Outlook Attachment Reminder consente di evitare l’invio di messaggi senza allegato e diventa utile per non dimenticarsi di spedire file insieme ai messaggi.
Il programma riconosce i messaggi che dovrebbero includere allegati mostrando un reminder.

11) OutlookStorageExportFolders crea un nuovo file PST con tutti gli elementi salvati in Microsoft Outlook cosi da poterlo salvare ed esportare o trasferire in un altro computer

12) YouSendIt diventa molto utile quando si devono inviare file di grandi dimensioni tramite Outlook.

Quando si allega un file alla posta elettronica di Outlook, il file viene caricato sui server e nella mail basta indicare il link da cui poi, il destinatario, può scaricare il file senza bisogno di un account registrato.
Vedi qui per altri servizi web per inviare file di grandi dimensioni

13) Bananatag serve a ricevere conferma di lettura delle email.
Viene inviata, inclusa in una mail, una immagine bianca e invisibile che permette al servizio di riconoscere quando un messaggio viene aperto (sempre che il client del destinatario sia configurato per visualizzare le immagini)



14) OutlookItemsCategorize serve per assegnare o rimuovere categorie specificate per messaggi, contatti, appuntamenti, attività, note e voci del diario.

15) GcontactSync sincronizza i contatti di Gmail con quelli della rubrica Outlook.

16) Ricevere notifiche da Facebook e Twitter su Microsoft Outlook

17) Invio di messaggi privati in CCN nelle Mail

18) Duplicate Remover elimina le mail e tutti i contenuti memorizzati in Microsoft Outlook che sono doppioni e duplicati.
Bisogna usarlo con cautela per non cancellare cose simili ma esso scansiona tutto ed evidenzia le mail doppie.



20) Important Mail è un plugin che si installa come programma gratuito e compare in Microsoft Outlook quando si vede la lista di messaggi ricevuti.
Esso serve a ricevere una notifica ogni volta che arriva un nuovo mesaggio che contiene la parola impostata nel filtro del plugin.
FAcile da usare e molto flessibile, permette di impostare qualsiasi parola come allarme per la notifica.

21) Outlook Export è uno strumento gratuito per esportare i dati da Microsoft Outlook in un file di testo CSV.

22) Outlook configurazione automatica è un utile add-in per creare account di posta elettronica in Microsoft Outlook, Outlook Express, Windows Mail e Windows Live Mail, semplicemente fornendo l’indirizzo di posta elettronica.

23) Reply All Reminder è un promemoria che avvisa ogni volta che si preme il pulsante di risposta e ci sono più persone indicate come destinatari.

24) Task Workflow è un componente aggiuntivo di Outlook per avere nuove opzioni per gestire le attività e i progetti in modo semplice.



25) TwinBox è Twitter dentro Outlook per archiviare, gestire e cercare i tweet come si fa con le Email.

26) Important Mail Alert ti avviserà ogni volta che si riceve una mail importante che contiene una certa parola o un certo testo specificato.

27) Attach Unlocker permette di sbloccare e ricevere gli allegati bloccati da Outlook per impostazione predefinita (ad esempio i .exe).

28) Bccthis è un’estensione, già abbondantemente descritta, per inviare messaggi privati in CCN nelle mail inviate a gruppi di persone.
Essa permette cosi di nascondere parole in più nella mail lasciandole leggere solo alle persone selezionate.



Come archiviare EMAIL DI OUTLOOK su iPhone e iPad



Come archiviare EMAIL DI OUTLOOK su iPhone e iPad

  • individua il messaggio da archiviare
  • fai uno swipe da destra verso sinistra sulla sua anteprima
  • premi sul pulsante (…)
  • fai tap sulla voce Sposta messaggio…
  • e premi sulla voce Archivio

TUTORIALS SU COME ARCHIVIARE EMAIL

Come archiviare email di outlook
Come archiviare email
Come archiviare email su iPhone